Un nuovo film su san Francesco

Lo ha visto in anteprima per noi padre Enzo Fortunato, direttore della rivista "San Francesco patrono d'Italia".

Il nuovo film "Il sogno di Francesco" riprende il testo "Dall’intuizione all’istituzione" di Theophile Desbonnet, autore francese, e non poteva essere diversamente dal momento che anche la regia è d’Oltralpe.
Un testo che consiglierei di leggere per comprendere nel midollo questo film che propone la vicenda francescana – più che di Francesco – nel suo passaggio che l’ha portata a essere ciò che Giotto ha affrescato nella basilica del Poverello di Assisi: un Francesco che regge la Chiesa dal di dentro».

Nel suo articolo il frate, che ha condiviso le sue impressioni con la comunità dei francescani di Assisi, sottolinea il drammatico dibattito fra i frati sulla Regola e l'impegno di restare dentro la Chiesa per fecondarla dall'interno. 

Uno degli aspetti apprezzabili del film è il modo in cui mette in luce la crisi di coscienza di frate Elia, amico di Francesco, che ebbe un ruolo centrale nell'approvazione della regola. La figura umana di Elia viene «riabilitata». 

I registi si prendono poi qualche licenza di troppo, si nota nell'articolo: la preghiera Fa' di me uno strumento della tua pace in realtà risale al '900 e non risulta che frate Elia abbia mai tentato il suicidio. 


Accanto a questa recensione d'autore, compare anche un'intervista a Elio Germano, l'attore che ha dovuto calarsi nei panni del santo e dargli nuova vita. Affascinato dalla radicalità di Francesco, Elio Germano dice in un passaggio dell'intervista: «Francesco rifiutava i legumi secchi, perché mettendoli a mollo sarebbero stati una garanzia per il giorno dopo. Mentre per lui la felicità stava nel totale abbandono alla Provvidenza».

 

Trailer del film "il sogno di Francesco"

Scarica Pregaudio sul tuo smartphone
per Pregare con un'App

Pregaudio è attualmente scaricabile sia per Android che per iOS, dai relativi Store.
Clicca sui link a fianco per scoprire come!